scuolanet_matematica
E-learning - 19 aprile 2018

Matematica sì, matematica no?

Negati per la matematica? Fino a 14 anni non può essere vero!

Secondo lo studioso Howard Gardner, professore della Harvard University, esistono diversi tipi di intelligenza.

Questa affermazione, apparentemente semplice, ha invece rivoluzionato la visione tradizionale dell’intelligenza come legata al solo pensiero logico-matematico. La sua teoria delle intelligenze multiple divide infatti così le nostre capacità:

  • intelligenza linguistica
  • logico-matematica
  • spaziale
  • corporeo-cinestesica
  • musicale
  • interpersonale
  • intrapersonale
  • naturalistica
  • esistenziale o teoretica

L’aspetto interessante è che le intelligenze più precoci nell’emergere risultano essere quelle musicali, mentre quella matematica è la più tarda ed emerge solo all’età di 13-14 anni.

Inoltre, non bisogna confondere la predisposizione per la matematica e la logica (e dunque anche l’informatica) con la banale capacità di “fare i conti” o di ricordare le tabelline a memoria.

Ecco cosa ne abbiamo dedotto:
  1. Anche chi in futuro diventerà un matematico di professione, non necessariamente sviluppa il suo talento prima dell’adolescenza.
  1. Non è detto che ci si debba considerare delle menti “ottuse” solo perché la logica non è il nostro forte: si può eccellere in abilità logico-matematiche, ma anche in quelle musicali, linguistico-verbali, corporali e cinestetiche, spaziali, interpersonali, intrapersonali e naturalistiche. La mente è estesa!

Cosa ne pensate? Raccontatecelo nei commenti!

Condividi Post:
Articoli Correlati