Scuolanet_banchi-in-classe.505572088.jpg
Tutorial - 20 febbraio 2018

Come organizzare al meglio i banchi in aula?

Siamo certi che in diversi momenti della vostra vita da insegnanti vi sarete posti questa domanda: come organizzare al meglio i banchi in aula?

Si tratta di scelte che sono i docenti a dover fare, a seconda della materia insegnata. Le configurazioni più usate sono ancora quelle che vedono i banchi in classe disposti in modo tradizionale, frontale, con due o tre file orientate verso la cattedra.

Ma sempre più spesso gli insegnanti adottano anche altre disposizioni, all’insegna della flessibilità e della collaborazione.

Come indicato nel Manifesto delle Avanguardie educative e delle Idee, oggi anche la tecnologia gioca un ruolo importante nel definire lo spazio di apprendimento.

Le aule più avanzate includono anche l’utilizzo di dispositivi digitali che consentono il superamento della dimensione fisica dell’aula e l’accesso ad ambienti di lavoro collocati in uno spazio virtuale, come Edmodo o Socloo.

È quella che si definisce aula 3.0!

L’aula 3.0 ideale…

Che sia a ferro di cavallo, anfiteatro, isole, gruppi e serpentone… ecco 4 indicazioni da seguire per creare un ambiente di apprendimento efficace:

  1. Gli studenti dovrebbero essere rivolti gli uni verso gli altri.
  2. La visuale di cattedra e lavagna dovrebbe essere ottimale per tutti.
  3. Al centro dell’aula dovrebbe essere disponibile uno spazio libero per muoversi o per riunirsi.
  4. Il tutto all’insegna della sicurezza dei bambini.
L’importanza degli spazi di apprendimento

Anche le Indicazioni per il Curricolo della Scuola dell’Infanzia e del Primo Ciclo d’Istruzione precisano che:

La scuola si deve costruire come luogo accogliente, coinvolgendo in questo compito gli studenti stessi. Sono, infatti, importanti le condizioni che favoriscono lo star bene a scuola, al fine di ottenere la partecipazione più ampia dei bambini e degli adolescenti a un progetto educativo condiviso. (…) L’acquisizione dei saperi richiede un uso flessibile degli spazi, a partire dalla stessa aula scolastica, ma anche la disponibilità di luoghi attrezzati che facilitino approcci operativi alla conoscenza per le scienze, la tecnologia, le lingue comunitarie, la produzione musicale, il teatro, le attività pittoriche, la motricità.

Voi come disponete i banchi e quale soluzione vi sembra la più efficace per l’apprendimento? Scriveteci le vostre esperienze!

 

Condividi Post:
Articoli Correlati