Vacanze di Pasqua 2022: i calendari delle scuole divisi per regioni

OCCHIO ALLE ISTITUZIONI - 29 marzo 2022

Quali saranno le date delle prossime vacanze di Pasqua del 2022 previste per la scuola italiana?

Il Ministero della pubblica istruzione lo stabilisce prima dell'inizio dell'anno scolastico, con la possibilità per ogni regione di definire i giorni di chiusura dei propri istituti in modo autonomo. Come vedremo, quest'anno le scuole chiuderanno e riapriranno lo stesso giorno, offrendo una boccata d'aria fresca a tutti gli studenti che iniziano a sentire la stanchezza di questa lunga stagione invernale. Scopriamo insieme le date previste nel calendario scolastico 2021 - 2022 regione per regione.

 

Vacanze di Pasqua 2022: voglia di libertà e riposo

Diciamo la verità, gli studenti della scuola primaria e secondaria di primo e secondo grado non aspettano altro che riposarsi qualche giorno, prima dell’ultimo sprint finale. Giugno è vicino e con lui anche le ultime interrogazioni, le verifiche e i compiti in classe che dovranno affrontare. Proprio per questo gli studenti hanno un solo chiodo fisso nella mente: le attesissime vacanze di Pasqua! Approfittando dell’interruzione delle lezioni, infatti, i ragazzi potranno riposare per ben cinque giorni e dedicarsi alle attività che più amano svolgere. Quest’anno, in particolare, la domenica di Pasqua cade il giorno 17 aprile e il giorno dopo sarà il Lunedì dell’Angelo, consacrato da anni alle passeggiate all’aria aperta: non si tratta delle vacanze di Natale che durano circa 15 giorni, ma rappresentano comunque l'occasione giusta per dormire più a lungo la mattina e per trascorrere qualche giorno in famiglia tra uova di Pasqua e dolciumi regionali. Al netto delle differenze religiose che caratterizzano le nostre regioni, infatti, l'Italia vanta numerosissime tradizioni pasquali che sono molto sentite dalle famiglie. Per questo i giorni di festa dalla scuola e il tempo a disposizione diventano anche un'occasione per conoscere tali tradizioni e per parteciparvi insieme ad amici e parenti.

 

Le date previste per l’anno scolastico 2021/2022 e autonomia delle regioni

Come anticipato, le date previste per tutte le vacanze pasquali vengono indicate a inizio anno e sono inserite nel calendario scolastico 2021-2022 pubblicato in seguito all’emissione dell’Ordinanza Ministeriale n. 191 del 23 giugno 2021. Tale ordinanza, poi, viene inviata agli organi di controllo e sottoposta alla firma del ministro pro tempore, il professor Patrizio Bianchi. Si ricorda, ovviamente, che ogni singola regione italiana ha la facoltà di decidere autonomamente le date di inizio e quelle di fine dell’anno scolastico, prevedendo anche le relative festività. Le regioni a Statuto Autonomo, ad esempio, possono contemplare giorni di festa ulteriori che sono legate a tradizioni regionali specifiche che affondano le origini in culti religiosi e pagani e che le istituzioni vogliono mantenere vive anche per le generazioni future. Pur essendo uno stato laico, infatti, non possiamo negare che l'Italia resta un Paese con un tasso di cattolici molto elevato, ed è per tale ragione che il Governo sente di garantire alcune giornate di festa agli studenti proprio in tali occasioni.

 

Le date delle vacanze di Pasqua per ogni regione: ecco cosa prevede il calendario scolastico

Il Ministero della Pubblica Istruzione ha stabilito una data comune per la sospensione di tutte le lezioni, sia in presenza che a distanza, che corrisponde al 14 aprile fino al 19. Questo significa che gli studenti avranno anche un’altra giornata libera appena dopo le festività pasquali, che è il 25 aprile che celebra la Giornata della liberazione dell’Italia dal nazifascismo. È interessante notare che il 25 aprile 2022 cadrà di lunedì e questo significa che si ritornerà a scuola il mercoledì, un’altra occasione per riposare o per trascorrere un week end fuori porta.

Scopriamo ora le date delle festività di Pasqua per ogni singola regione:

  • per la Provincia di Bolzano: vacanze pasquali da giovedì 14 aprile fino a martedì 19 aprile 2022 incluso
  • per la regione Friuli Venezia Giulia: vacanze pasquali da giovedì 14 aprile fino a martedì 19 aprile 2022 incluso
  • per la regione Valle d’Aosta: vacanze pasquali da giovedì 14 aprile a martedì 19 aprile 2022 incluso
  • per regione Piemonte: vacanze pasquali da giovedì 14 aprile a martedì 19 aprile 2022 incluso
  • per la regione Veneto: vacanze pasquali da giovedì 14 aprile a martedì 19 aprile 2022 incluso
  • per la regione Trentino Alto Adige: vacanze pasquali da giovedì 14 aprile a martedì 19 aprile 2022 incluso - per la regione dell'Emilia Romagna: vacanze pasquali da giovedì 14 aprile a martedì 19 aprile 2022 incluso
  • per la regione Liguria: vacanze pasquali da giovedì 14 aprile a martedì 19 aprile 2022 incluso
  • per la regione Lombardia: vacanze pasquali da giovedì 14 aprile a martedì 19 aprile 2022 incluso
  • per la regione Toscana: vacanze pasquali da giovedì 14 aprile a martedì 19 aprile 2022 incluso
  • per la regione Lazio: vacanze pasquali da giovedì 14 aprile a martedì 19 aprile 2022 incluso
  • per la regione Umbria: vacanze pasquali da giovedì 14 aprile a martedì 19 aprile 2022 incluso
  • per la regione Abruzzo: vacanze pasquali da giovedì 14 aprile a martedì 19 aprile 2022 incluso
  • per la regione Campania: vacanze pasquali da giovedì 14 aprile a martedì 19 aprile 2022 incluso
  • per la regione Molise: vacanze pasquali da giovedì 14 aprile a martedì 19 aprile 2022 incluso - per la regione Basilicata: vacanze pasquali da giovedì 14 aprile a martedì 19 aprile 2022 incluso
  • per la regione Puglia: vacanze pasquali da giovedì 14 aprile a martedì 19 aprile 2022 incluso
  • per la regione Sicilia: vacanze pasquali da giovedì 14 aprile a martedì 19 aprile 2022 incluso
  • per la regione Sardegna: vacanze pasquali da giovedì 14 aprile a martedì 19 aprile 2022 incluso.

 

Gli altri giorni di festa nazionale comuni a tutte le regioni: le previsioni dell'Ordinanza Ministeriale n. 191 del 23 giugno 2021

Ogni anno il Ministero della Pubblica Istruzione stabilisce prima dell’inizio dell’anno scolastico le giornate di festa nazionale con apposita ordinanza. Anche quest'anno è stata emessa l'Ordinanza Ministeriale n. 191 del 23 giugno 2021 che ha indicato i seguenti giorni:

  • il 1 novembre che corrisponde a Tutti i Santi
  • l’8 dicembre dedicato all’Immacolata Concezione
  • il 25 e 26 dicembre per le festività natalizie
  • il 1 gennaio per il Capodanno
  • il 6 gennaio per l’Epifania
  • il 17 e 18 aprile per Pasqua e Lunedì dell’Angelo
  • il 25 aprile dedicato alla Festa della Liberazione
  • il 1 maggio per ricordare la Festa del lavoro
  • il 2 giugno per la Festa della Repubblica
  • la festa del santo patrono, che varia da città a città.

Nella stessa ordinanza sono state indicate, inoltre, le date per lo svolgimento degli esami di Stato conclusivo del primo ciclo di istruzione, quelli dei percorsi di studio di istruzione secondaria di secondo grado, specificando infine le date in cui si terranno gli esami di Stato per gli adulti che frequentano i centri provinciali per l'istruzione a essi destinati.

 

Gli ultimi weekend prima della fine dell’anno

In un periodo di forti incertezze come quello che stiamo attraversando, la stanchezza di quest’anno scolastico si fa sentire prima del previsto e con essa la voglia di evasione e libertà che ci è stata negata negli ultimi anni. Sulla base di alcune interviste effettuate da noi di Scuola.net a molti docenti italiani, è emerso che la ripartenza delle lezioni in presenza è stata molto faticosa sia per il corpo docenti che per gli studenti. Per quest'anno, infatti, la scuola ha fatto i conti con le lezioni in classe muniti di mascherina, dispositivi di sicurezza e tante nuove abitudini a cui non erano preparati. A questa situazione si è aggiunta spesso la paura del contagio con le difficoltà di gestione del gruppo classe.

 

Le vacanze di Pasqua come occasione per ritrovare le energie

Una stagione complessa che si è alternata anche alle quarantene continue dei compagni di classe e a tanti contagi che hanno coinvolto soprattutto i bambini della scuola dell’infanzia e della scuola primaria di primo grado. Non dimentichiamo che negli ultimi mesi vi è stata un'impennata di nuovi contagiati, che ci ha fatto temere un ritorno al primo lockdown. Mai come oggi, dunque, la Scuola ha bisogno di queste vacanze di Pasqua per trascorrere momenti di relax e riposo e recuperare le energie necessarie per concludere l'anno scolastico garantendo risultati ottimali.