Un divertente cartone animato per spiegare ai più piccoli il Covid-19

E-LEARNING - 20 aprile 2020

La pandemia di Covid-19 ha bisogno di un supporto di spiegazioni e di certezze sulla sua natura, per essere vissuta più serenamente e con maggior consapevolezza. Questo vale in particolare per i bambini, costretti alla chiusura in casa, senza scuola, per motivi che non sempre i familiari sanno motivare.

 

È in questo momento che la Scuola di specializzazione in Igiene e Medicina preventiva dell’Università Vita-Salute San Raffaele, da sempre attenta a promuovere una cultura della salute e della prevenzione nella società e sul territorio, ha dimostrato di saper intervenire per fare chiarezza e indirizzare a corretti comportamenti tutta la popolazione, compresi i più piccoli.

 

Per raggiungere l’obiettivo, dopo aver partecipato come esperta dell’UniSR insieme al prof. Carlo Simonelli al Webinar per i docenti Igiene Insieme, disponibile in questa pagina, la prof.ssa Anna Odone ha messo in campo le sue competenze di docente di Igiene e Sanità Pubblica e di mamma di due bambini.

 

Sua è l'idea di trasformare le spiegazioni preparate per la scuola dei propri figli in un cartone animato da mettere a disposizione gratuitamente di tutti, bambini, genitori e docenti di scuola primaria, per spiegare in modo semplice e divertente l'emergenza Coronavirus ai più piccoli.

 

Avevo realizzato dei testi per la scuola dei miei figli, ma ho ragionato sul fatto che sarebbe stata una bella idea animarli con un cartoon, per metterlo a disposizione di tutti”.

 

Una “bella idea” da cui è nato, grazie all’intervento a titolo gratuito dello studio di animazione Maga Animation, il cartoon “Leo e Giulia: Noi come voi!”, in collaborazione con l’Istituto Superiore di Sanità e con il patrocinio della Società Italiana di igiene (SItI) e  della Società Italiana di Pediatria (SIP). Un’iniziativa che combina contenuti scientificamente rigorosi presentati in forma di divulgazione scientifica per i più piccoli ed educazione sanitaria per tutti: di grande valore in questo momento particolare.

 

Il Cartoon parte dalla domanda più spontanea e frequente a cui si trovano a dover rispondere i genitori e gli insegnanti: “Ma perché sono chiuse le scuole?”.

 

Il ruolo di peer educator, sotto lo sguardo divertito della mamma, lo assume nel cartoon la piccola Giulia che spiega al fratellino Leo cos’è il coronavirus, per chi è particolarmente pericoloso, come si trasmette, cosa sono “epidemia” e “pandemia”, qual è il ruolo attivo che tutti possono avere adottando i comportamenti sono necessari per prevenire il contagio.

 

Una grande idea, a disposizione di tutti sul canale YouTube di UniSR

News correlate