Scuole elementari in Francia: come sono organizzate

MONDO SCUOLA - 05 aprile 2021

Il sistema educativo francese è gestito dal Ministero della Pubblica Istruzione (Ministère de l'Education nationale) e si fonda su valori laici fortemente sentiti dai cittadini francesi. L'istruzione  è obbligatoria a partire dai sei anni di età fino ai sedici anni.

 

Come funziona la scuola elementare in Francia

Per ciò che concerne la scuola elementare, o l'école élémentaire, quest'ultima prevede la frequenza dei bambini dai sei agli undici anni. La scuola elementare inoltre si divide in tre corsi principali ovvero course préparatorie (corso preparatorio), course élémentaire niveau 1 et 2 (corso elementare) e in ultimo course moyen 1 et 2 (corso intermedio). Con la scuola elementare comincia dunque la scuola dell'obbligo in Francia.

Per potervi accedere basta fare richiesta presso il proprio comune di residenza: si tratta di un procedimento abbastanza semplice, soprattutto se il bambino ha già effettuato l'asilo in una scuola francese. Generalmente il bambino dovrà frequentare la scuola per circa ventisei ore a settimana e seguire diverse materie programmate che possono essere raggruppate in tre sezioni: matematica, scienze e tecnologia; francese, geografia, storia ed educazione civica; fisica, sport, musica e arte.

Per quanto riguarda gli obiettivi, la scuola elementare ha il compito di permettere al bambino di apprendere le conoscenze primarie come la scrittura, la lettura e la matematica. Inoltre, al termine dei cinque anni non ci sono esami da effettuare, ma bisogna tenere in considerazione che la scheda valutativa degli alunni viene inviata direttamente alla scuola di secondo grado. Tra gli aspetti più interessanti che mancano nella scuola italiana, c'è senz'altro la classe di scoperta nella quale gli studenti passano da una a tre settimane immersi in un contesto completamente nuovo come la montagna, il mare o addirittura in un Paese straniero. Nel corso di queste settimane i bambini seguono le normali lezioni quotidiane che sono poi accompagnate da altre attività particolari come ad esempio le escursioni o le gite.

 

Quali sono le figure fondamentali in una scuola elementare francese?

Naturalmente il sistema scolastico elementare francese è gestito da alcune figure professionali fondamentali, primo fra tutti il direttore che si occupa del consiglio scolastico. Nel corso di queste riunioni il consiglio si occupa di decidere su alcuni importanti argomenti come le regole da seguire a scuola, le comunicazioni da fare ai genitori, il servizio dei pasti, le attività extrascolastiche, il doposcuola e molto altro ancora. Il consiglio, che si riunisce circa due volte all'anno è formato non solo dagli insegnanti ma anche dai genitori e da alcuni rappresentanti delle autorità.

Per quanto riguarda i professori invece, sono dipendenti statali (come avviene in Italia) e per ottenere il lavoro devono sostenere un unico esame di abilitazione, specificando però per quale istituto concorrono. Di solito gli insegnanti delle scuole elementari sono soltanto due, a differenza della scuola materna.

 

Scuole private o scuole pubbliche: qual è la differenza

In Francia le scuole possono essere sia pubbliche che private. In genere non c'è alcuna differenza per quanto riguarda l'istruzione e le materie da studiare tra i due tipi di scuola ma quelle pubbliche sono interamente laiche, mentre quelle private possono avere un'impostazione cattolica. Infatti la scuola privata prevede delle ore aggiuntive per quanto riguarda lo studio della religione (gli studenti però possono scegliere di non seguire queste lezioni), che nella scuola pubblica avviene durante l'ora di storia. Pertanto scegliere se iscrivere un bambino alla scuola pubblica o privata è una decisione che spetta soltanto ai genitori: in alcuni casi questi decidono per la scuola privata perché ritengono che i ragazzi siano seguiti maggiormente, mentre in altri si opta per quella privata al fine di inserire il figlio in una scuola diversa da quella di residenza.

 

Come è organizzato il sistema delle vacanze nella scuola francese?

I bambini francesi possono usufruire di diversi giorni di vacanza che sono distribuiti in maniera equa durante tutto l'arco dell'anno. Pertanto ogni sei settimane agli studenti è concesso il meritato riposo: gli alunni francesi infatti sono sottoposti a una mole di lavoro decisamente più elevata rispetto a quella italiana. Generalmente i ragazzi trascorrono in classe molte ore e proprio per questa ragione non ci sono compiti a casa assegnati. Dunque in Francia non esistono i classici tre mesi di vacanza come in Italia, che cominciano dalla metà del mese di giugno per protrarsi fino alla metà del mese di settembre. Nelle scuole francesi quindi agli studenti sono concesse circa due settimane di riposo ogni sei settimane in modo da ottenere un maggiore rendimento dai ragazzi.

In genere i periodi di vacanza sono intorno agli inizi di novembre, a Natale, a febbraio e nel mese di aprile. Anche se la scuola resta chiusa però, ai genitori è concesso lasciare i propri figli in caso di esigenze lavorative, dal momento che i locali della scuola restano sempre aperti, anche nel periodo estivo. Questo espediente è utile per le famiglie non abbienti oppure per coloro che non possono badare ai bambini nei giorni festivi. Naturalmente i bambini che frequentano la scuola anche nel periodo di pausa non dovranno studiare, ma svolgeranno delle attività extracurriculari. Oltre a ciò è opportuno ricordare che non esistono trimestri o quadrimestri bensì cinque periodi di almeno sette settimane ognuno.

 

Quali sono le migliori scuole elementari di Francia?

Per quanto riguarda le migliori scuole elementari in cui iscrivere il proprio figlio, in Francia ce ne sono diverse molto valide e che offrono una preparazione ottimale agli studenti. Naturalmente la maggior parte di esse si trova nella capitale Parigi ma è possibile anche trovare delle ottime scuole elementari in altre città della nazione. Tra le migliori scuole elementari di Parigi bisogna annoverare sicuramente l'Institut Sainte-Geneviève, una scuola privata di stampo cattolico di origini molto antiche che nel 2015 si è collocata al terzo posto nella classifica delle migliori scuole. Un'altra scuola piuttosto rinomata è la École élémentaire publique Voltaire, una scuola pubblica che accoglie gli studenti non solo dell'istruzione primaria ma anche di quella secondaria. Chi invece preferisce comunque una scuola privata può scegliere Ecole Privée Sainte Elisabeth de Plaisance, in cui è possibile iscrivere sia i bambini che devono andare alla scuola elementare, sia quelli che devono frequentare la scuola primaria. In Francia infatti nella maggior parte dei casi le scuole materne ed elementari si trovano nella stessa struttura per garantire una certa continuità ai ragazzi. Da ricordare poi anche la École primaire Saint-Jacques (situata sempre a Parigi) che si occupa dell'educazione prescolare, primaria e secondaria degli studenti.