I migliori blog didattici per quest'anno scolastico

NEWS - 20 settembre 2021

Navigando sul Web si trovano davvero tantissimi Blog di ogni tipo: per gli appassionati di moda, di make-up, di viaggi o di cucina per dirne alcuni, ma anche generi culturali che trattano temi come l’arte, la musica o la storia. Occasioni per approfondire tematiche appassionanti divertendosi con video, post divertenti e immagini accattivanti. Nel ricchissimo mare di Internet, però, qualcuno ha pensato anche alla Scuola ideando veri e Blog didattici: ne avete mai sentito parlare?

 

Era necessario creare anche un Blog didattico?

"Giornale online", "Diario virtuale", "Diario di bordo" o "daily diary" sono tutti sinonimi dello stesso termine: Blog. Non si tratta di un vero e proprio sito e neanche si un social dove ognuno può condividere le proprie idee ma di uno spazio virtuale creato da un Ente come un Istituto Comprensivo o da una persona, come un insegnante o un alunno preparato e appassionato di determinati temi.

 

I contenuti del Blog consentono una semplice consultazione per approfondire quell’argomento, una lettura per conoscere il punto di vista dell’autore, per avere un’idea generale guardando foto, pensieri personali, citazioni di altri autori, video, documenti o diagrammi. La forma dei file è la più variegata: si passa dalla modalità scritta a quella multimediale, dalle immagini associate alla musica ai link verso altri siti di approfondimento, un modo per ottenere informazioni precise e soprattutto esaustive. Potremmo definire il Blog come una sorta di ponte tra la scuola e la famiglia, uno strumento che aiuta gli studenti a conoscere meglio determinati temi senza l’aiuto dei propri insegnanti ma in modalità "sicura" e un sostegno per i docenti che intendono dare notizie davvero complete ai propri alunni, aggiornandosi anche con strumenti informatici.

 

Per dirla all’antica, il Blog è un pezzo della vecchia enciclopedia che avevamo a casa e che spesso si riempiva solo di polvere perché nessuno la consultava. Oggi, invece, quei temi più ostici possono essere eviscerati in modalità "fun" attraverso immagini, video, documenti di confronto dinamici e scorrevoli perché realizzati con un linguaggio accessibile e moderno. Proprio per questo sempre più insegnanti ne fanno ricorso e lo trovano uno strumento utile, perché la storia, ad esempio, è sempre la stessa ma può essere raccontata in mille modi diversi per aiutare gli alunni ad amarla, accoglierla nella propria vita e ricordarla a lungo.

 

Ma com’è nato il Blog? La voglia di esprimersi, il desiderio di diffondere le proprie conoscenze e quel pizzico di genialità che ha da sempre caratterizzato la mente dei ragazzi hanno dato vita, nella storia scolastica, a progetti di grande interesse. Molti ricorderanno il Giornale di Classe, che dai college americani è arrivato in tutti gli istituti italiani appassionando presidi e alunni amanti del giornalismo. Ecco, il Blog è stato definito da alcuni come la corretta evoluzione del Giornalino della Scuola o della classe, a seconda delle versioni. Grassetti usati per le parole chiave, rimando ad altre fonti, note ricche di spunti e tutti gli strumenti di "word" sono ora sostituiti dai Feed e cioè le notifiche che avvisano della pubblicazione di nuovi contenuti, gli anchor text, per accedere ad altri siti che confermano e approfondiscono le informazioni e i dati riportati sul blog e le Chat Box, per commentare, dialogare e dissentire, esprimendo il proprio parere sulle affermazioni lette. Uno strumento versatile, dunque, dinamico e sempre in crescita, che amplia l’offerta esistente personalizzandola a seconda dei temi.

 

Ora che conosciamo l’origine e le caratteristiche comuni di tutti i Blog didattici, vediamo insieme quali sono le migliori proposte consultabili per quest’anno scolastico 2021-2022, focalizzandoci sulle ultime novità.

 

Twinkl e GialloRossoBlu: premiati per la varietà e gli approfondimenti

Twinkl è una piattaforma amatissima perché è ricca di risorse didattiche da scaricare in modo gratuito, anche se contiene anche programmi accessibili con abbonamenti premium che hanno a oggetto prodotti diversi anche in altre lingue. Quiz, esercizi, schede e una sorta di spazio dove mostrare il lavoro svolto dai propri alunni: un modo per confrontarsi senza raccontare, ma pubblicando i risultati del lavoro per dare spunti anche ad altri docenti. Ogni giorno Twinkl aggiorna i propri contenuti per essere sempre "sul pezzo" con idee personalizzabili e modificabili attraverso il Twinkle-Create che consente di dar vita a programmi cuciti sulla propria classe. E ancora risorse BES per genitori e docenti e tantissime altri progetti da copiare, arricchire e personalizzare diventando a propria volta fonte di idee e ispirazione.

 

GialloRossoBlu, invece, è un Blog che tratta esclusivamente Arte e Immagine e si rivolge alle classi appartenenti alle scuole secondarie di 1° grado. Un mondo di spunti per le lezioni teoriche, schede esemplificative, opere spiegate step by step in modo semplice ed efficace e tantissimi laboratori didattici per realizzare lavori a regola d’arte. Non mancano, all’interno del Blog, specifiche sezioni dedicate ai tutorial, alle lezioni didattiche online e a video simpatici che diventano un’alternativa alla canonica lezione. Uno strumento efficace per parlare agli alunni in modo accattivante, avvicinandoli all’arte senza pesantezza; un modo per coltivare la sensibilità per il bello e l’amore per la pittura e la scultura. I docenti hanno a disposizione anche una sezione dedicata ai compiti per le vacanze, ai concorsi e ai progetto in ambito letterario e artistico e diverse idee per ampliare il programma in modo simpatico e piacevole per tutti.

 

Padlet e Arringo: vicino agli adolescenti per formare, aggregare e costruire insieme

Performante, variegato e molto professionale: siamo nel mondo di Padlet, un universo di contenuti multimediali da condividere e inserire con video, immagini, audio e link esterni che riescono a integrare in modo mirabile la didattica di base. Uno strumento che consente di elaborare lavori di gruppo tra i ragazzi come strumento di aggregazione; un modo per realizzare percorsi digitali, gallerie virtuali, redazione ed editazione di portfolio e attività di comunicazione diretta e in tempo reale con gli utenti che sono collegati in quel momento.

 

Si differenzia da Arringo per le tematiche trattate, che in quest’ultimo caso spaziano dall’ambiente alla socialità, dalla letteratura alla storia passando per il difficile tema dell’inclusione. Il Blog mira a realizzare un percorso tematico mediante scrittura creativa, letture e laboratori artistici per affrontare temi legati all’età evolutiva e all’adolescenza, passando per contenuti delicati legati a questa fase di crescita come il bullismo, l’anoressia, la bulimia e la sessualità. Un modo per aiutare i ragazzi delle scuole medie ad affrontare in modo più sereno il loro percorso di crescita offrendo materiale didattico di supporto in modo totalmente gratuito.

 

Maestro Alberto e Fantavolando: informatica e pedagogia in libertà per la scuola primaria e di primo grado

Per l’anno scolastico 2021-2022 emergono due Blog di grande valore didattico, il primo prende il nome del suo ideatore, insegnante delle scuole primarie laureato in lingue straniere Alberto Piccini. Grazie a un’innata passione per le applicazioni Web, le nuove tecnologie, il coding e tutto ciò che rende il Web educativo e appassionante per i ragazzi, maestro Alberto è riuscito a realizzare un contenuto virtuale di grande interesse: fonti per ricerche in varie materie, spiegazione delle tecnologie più innovative, argomenti di robotica e più di 7.000 post che ricevono continui commenti e interazioni da parte di docenti e alunni. Basti pensare che dal Blog è nato il sito maestroalberto.it e un motore di ricerca dedicato ai bambini "Ricerche Maestre", che consente una navigazione sicura per i più piccoli.

 

In modo differente ma altrettanto accattivante, il Blog Fantavolando propone una serie di percorsi, materiale, strumenti didattici e poesie dedicati alla scuola dell’infanzia e a quella primaria. Non solo favole, dunque, ma un approccio innovativo che porta gli alunni ad acquisire competenze con una rinnovata motivazione e un nuovo interesse per la Scuola. Perché, in fondo, ciò che desiderano tutti i docenti è di poter insegnare a una platea variegata di alunni che nonostante le inevitabili differenze sentano interesse per gli argomenti trattati. E l’obiettivo di Fantavolando è proprio quello di offrire gli strumenti adatti per l’acquisizione di competenze informatiche e pedagogiche in un clima di attenzione e interesse. Come? Attraverso una grafica accattivante, contenuti innovativi, strumenti alla portata dei più piccoli, un canale YouTube da lasciar guardare in totale sicurezza e spiegazioni da seguire con tutorial creati ad hoc o con la LIM.