5 gite che puoi organizzare con un budget inferiore a 100 euro

MONDO SCUOLA - 23 novembre 2021

Gite scolastiche: un modo per socializzare e imparare

La gita scolastica costituisce senz'altro uno dei momenti più amati dagli alunni che si trovano a scoprire nuovi posti e soprattutto a divertirsi insieme ai compagni. Si tratta di un evento molto atteso dagli studenti di ogni fascia di età che hanno modo di sviluppare la socializzazione e al tempo stesso di apprendere ciò che in classe non è possibile fare.

In Italia generalmente il viaggio d'istruzione può essere fatto a partire dalle scuole medie fino ad arrivare alle scuole superiori, ma sono gli stessi istituti a modificare questa prerogativa a seconda delle esigenze. Secondo la normativa il viaggio d'istruzione deve comprendere almeno il 50% più uno degli studenti di una classe, i quali sosterranno da soli l'intero pagamento della gita. Oltre agli alunni naturalmente devono esserci degli accompagnatori che generalmente sono rappresentati da due o più docenti (ma è possibile anche richiedere la presenza di alcuni genitori se necessario). Gli insegnanti che accompagneranno i ragazzi in gita scolastica dovranno occuparsi non solo di tenere sotto controllo gli alunni ma anche di contattare le agenzie di viaggio, fare richiesta di preventivi, illustrare l'iter del viaggio di istruzione e dare avvio alle pratiche burocratiche. Per quanto riguarda la meta, in genere quest'ultima viene decisa dal Consiglio d'Istituto ma in alcuni casi i docenti possono anche richiedere l'opinione degli studenti. Questi ultimi esporranno le proprie proposte le quali, se ritenute valide, potranno essere prese in considerazione. Per ciò che concerne il periodo invece, di solito i viaggi d'istruzione vengono effettuati a metà anno scolastico e i periodi migliori sono quelli che comprendono i mesi di marzo, aprile e maggio. Le mete per le gite scolastiche in molti casi possono essere poco accessibili a molti alunni che hanno un budget limitato. Proprio per questa ragione bisogna trovare delle città, italiane o estere, che possono arricchire il bagaglio culturale degli alunni ma che al contempo non siano troppo costose.

 

Gita scolastica sotto i 100 euro: la bellezza di Firenze

Se una classe ha un budget piuttosto basso per una gita scolastica, è necessario organizzarne una che permetta agli studenti di scoprire la bellezza e la cultura del posto senza spendere troppo. Pertanto è bene orientarsi su mete economiche ma che possano essere al tempo stesso educative. Proprio per questa ragione è possibile orientarsi su città italiane ricche di storia e di fascino. Una di queste è senza dubbio Firenze, capoluogo toscano in cui si respira arte in ogni angolo. Firenze infatti ospita tantissimi monumenti e luoghi di cultura che rappresentano la storia della penisola italiana e che devono essere visti almeno una volta nella vita. La culla del Rinascimento, patria di autori celebri come Dante, Petrarca, Boccaccio e Leonardo da Vinci, permette agli studenti di scoprire tantissimi luoghi affascinanti della storia italiana. Tra questi bisogna ricordare la Galleria degli Uffizi che comprende alcune delle opere più importanti del mondo realizzate da artisti famosi come Raffaello, Giotto, Botticelli, Tiziano e Caravaggio. Il Palazzo della Signoria invece è una costruzione risalente al Medioevo che costituisce una delle strutture architettoniche più importanti della città. Anche il Duomo e il Campanile di Giotto sono tra le costruzioni più imponenti del capoluogo toscano così come Palazzo Pitti e la basilica di Santa Maria Novella. I ragazzi inoltre possono anche visitare il celebre Museo di Storia della Scienza che comprende numerose apparecchiature scientifiche risalenti all'età di Cosimo il Vecchio.

 

Viaggio d'istruzione con budget limitato: visitare la capitale Roma

Un altro viaggio low budget che può essere molto formativo per gli studenti è sicuramente a Roma, capitale d'Italia. Anche in questo caso la città offre ai ragazzi la possibilità di conoscere attraverso i monumenti e i luoghi d'arte, la storia del proprio Paese. A Roma infatti ci sono molte testimonianze dell'antichità classica come il Colosseo (chiamato anche Anfiteatro Flavio) fatto costruire da Vespasiano nel 70 d.C. e poi continuato dall'imperatore Tito. Una gita scolastica a Roma non può sicuramente evitare Città del Vaticano, in cui è possibile vedere l'imponente basilica di San Pietro. Di particolare interesse è anche il ghetto ebraico che ospita la Sinagoga e il Museo Ebraico. Tra i luoghi di maggiore interesse c'è poi Castel Sant'Angelo e il parco archeologico di Ostia antica.

 

Visita d'istruzione a Bologna con un budget basso

Anche Bologna è un'ottima meta per gli studenti in gita scolastica che vogliono un budget inferiore ai 100 euro. La città è ricca di borghi medievali, stradine, musei e teatri che possono essere visitati dai ragazzi. Una delle piazze più importanti è senza dubbio Piazza Maggiore intorno alla quale si ergono tantissimi edifici storici di grande rilevanza come il Palazzo del Podestà, il Palazzo comunale, la Basilica di San Petronio e il Palazzo dei Banchi. Piazza Santo Stefano invece racchiude il cuore della città in cui è presente il complesso delle Sette Chiese. Tra le peculiarità da visitare nella città di Bologna ci sono anche le Due Torri, attrattiva per molti turisti. A Bologna è poi possibile visitare il ghetto ebraico in cui sono presenti il Museo Ebraico e la Sinagoga, due luoghi di grande fascino e storia.

 

Napoli: capoluogo campano da visitare in gita scolastica

Spostantosi più a sud dell'Italia, gli studenti non possono mancare un viaggio d'istruzione nella bellissima città di Napoli, capoluogo campano. Oltre al mare, i paesaggi mozzafiato e le vedute, la città contiene numerose proposte culturali che possono arricchire gli studenti di tutte le età. Un esempio è la visita alla Napoli sotterranea, caratterizzata da acquedotti, strade piccole e strette e cunicoli che permettono di vedere la città partenopea con un altro occhio. Anche il Museo archeologico nazionale, tra i più rinomati a livello internazionale, può essere un ottimo punto d'interesse per gli alunni che amano l'arte non solo locale ma anche egizia. Allo stesso modo anche la Città della Scienza consente di apprendere tantissime nozioni divertendosi. È possibile infatti scoprire il mondo e il corpo umano mediante strumenti scientifici e interattivi che stimolano la mente e la creatività.

 

Mete estere che possono essere visitate con meno di 100 euro

Chi invece vuole organizzare una gita scolastica al di fuori dell'Italia con un budget inferiore ai 100 euro può concentrarsi su mete non troppo costose come l'Ungheria. Naturalmente la città maggiormente conosciuta è la capitale Budapest, che costituisce un luogo pieno di attrattive per gli amanti dell'arte e della cultura. A Budapest infatti è possibile scoprire i due lati della città: Buda e Pest. La prima è senz'altro la parte più storica mentre la seconda è caratterizzata da edifici e strutture più moderne e all'avanguardia. Tra gli elementi di maggiore considerazione bisogna tenere presente senza dubbio il Ponte delle catene, il Parlamento, la chiesa di San Mattia di ispirazione neogotica, la Piazza degli Eroi e la Basilica di Santo Stefano. Un paesaggio degno di nota è sicuramente quello che viene concesso dal famoso Lago Balaton: quest'ultimo infatti è il più grande di tutta Europa e proprio per tale ragione viene chiamato Mare d'Ungheria.