Strumento didattico Kahoot: che cos'è e come utilizzarlo in classe

18 dicembre 2023 4 minuti
DIDATTICA INNOVATIVA

Kahoot è uno strumento didattico gratuito pensato per creare quiz, test e questionari a risposta multipla, accessibili tramite app e browser. L'obiettivo degli sviluppatori è permettere ai ragazzi di imparare divertendosi, migliorando la propria preparazione scolastica grazie a una serie di domande a risposta aperta o multipla, selezionate per l'occasione da uno dei propri docenti. Secondo gli sviluppatori, Kahoot darebbe il meglio di sé in un contesto gruppo/classe, sebbene possa essere usato anche individualmente, per rendere più interessante e coinvolgente l'apprendimento. Si tratta di un'ottima soluzione anche per staccare qualche minuto dalle normali attività didattiche o per fissare meglio i concetti al termine di una lezione. La forza di Kahoot sta nella sua capacità di coinvolgere, attivare i ragazzi dal punto di vista della partecipazione. Se utilizzato in maniera adeguata, il software può aiutare l'insegnante a creare una relazione fatta di gioco, premi e competizione.

 

 

Cos'è Kahoot e quanto può essere utile?

 

Kahoot è una piattaforma di apprendimento basata sul gioco, creata per permettere agli insegnanti di mettere alla prova i propri studenti. L'applicazione è accessibile sia in aula sia a casa, attraverso ogni genere di dispositivo mobile e desktop. Può rivelarsi un supporto utile per tutti coloro che non dispongono di un laboratorio di informatica e hanno deciso di concedere agli alunni l'uso dei propri dispositivi mobili. I quiz a risposta multipla sono facili da creare e possono essere ideati da chiunque, su qualsiasi argomento e per studenti di ogni età e preparazione. A tal proposito, è importante sottolineare come la piattaforma stessa abbia messo a disposizione degli utenti alcuni piani ad hoc basati sugli obiettivi didattici dei vari istituti, differenziandoli in base alle materie trattate, alla tipologia di scuola e ai livelli di formazione. Gli ideatori di Kahoot hanno creato anche una sezione dedicata al distance learning, alla quale ciascun docente è libero di accedere per scaricare la cosiddetta starter guide. Ovviamente, sono disponibili starter guide gratuite per ogni genere di istituto, dalle scuole medie ai licei, passando per gli istituti professionali. I test di Kahoot possono essere riprodotti usando ogni genere di dispositivo, portatile o desktop, dotato o meno della relativa app. Uno dei principali vantaggi offerti da questo innovativo metodo di apprendimento sta nella sua capacità di coinvolgere e divertire gli studenti. Questi ultimi avranno più voglia di partecipare attivamente alla lezione, interagendo in maniera positiva e costruttiva con insegnanti e compagni di classe.

 

 

Storia e introduzione dello strumento didattico Kahoot

 

Kahoot nasce dalla collaborazione tra un gruppo di imprenditori e un team di ricercatori della Norwegian University of Technology and Science. Il progetto, fin dall'inizio, ha sempre visto l'insegnante come il cardine intorno al quale gira ogni quiz. Il docente è chiamato a trasformarsi in una sorta di conduttore televisivo, con gli studenti che indossano i panni dei concorrenti. A questi ultimi è offerta la possibilità di utilizzare dispositivi mobili o fissi, per rispondere ai vari quesiti nella maniera più veloce possibile. La versione beta di Kahoot fu presentata per la prima volta nel 2013. Da quel momento, il progetto si è evoluto fino ad includere diversi piani a pagamento. Ogni sessione di gioco può rivelarsi parecchio divertente, oltre che utile. Ma come organizzare concretamente una sessione di gioco con Kahoot? Si consiglia agli insegnanti di far disporre studenti e studentesse intorno al display principale, formando una sorta di semicerchio. Ognuno dei partecipanti deve dotarsi di un PC o di un dispositivo mobile. È possibile rispondere alle domande elaborate dall'insegnante sia in gruppo sia singolarmente. L'unico abilitato ad avviare e a interrompere la sessione è il docente, il quale è tenuto ad accedere alla propria area riservata digitando il proprio PIN personale. Dopo aver selezionato le domande e il numero di concorrenti, l'insegnante è libero di lanciare il quiz, composto da un numero indefinito di quesiti. Questi ultimi possono essere a risposta multipla (è possibile selezionare 2, 3 o 4 alternative) o aperta. Ogni risposta è contrassegnata da un simbolo e da un colore diversi. Il sistema premia sia la veridicità sia la velocità delle risposte. Al termine di ciascun quesito, è possibile visualizzare la classifica generale, elemento in grado di stimolare la competitività di tutti gli studenti e le studentesse impegnati nella prova. Il sistema ha riscosso un successo tale da essere adottato persino da diverse aziende.

 

 

Come creare un quiz con Kahoot

 

Il software è particolarmente intuitivo e, quindi, adatto a ogni genere di utente. Creare un questionario è molto semplice. Il primo step è registrare un account personale. Una volta effettuato l'accesso alla propria area riservata, sarà possibile creare il test cliccando sul tasto Create, situato in alto a destra. Per inserire i vari quesiti, è necessario selezionare l'area di lavoro, al centro della quale compare la voce "Click to start typing your question". Il software consente di inserire un numero indefinito di domande. Inoltre, queste possono avere diverse tipologie di risposte: vero o falso, risposta multipla o risposta aperta. È possibile creare persino apposite slide utili a fornire maggiori informazioni ai partecipanti. Essendo uno strumento utilizzato anche dalle aziende, Kahoot consente di creare anche sondaggi. Una volta ideata una domanda, bisognerà inserire la relativa soluzione. Per ogni quesito, l'utente è libero di scegliere un lasso di tempo variabile entro il quale i partecipanti dovranno fornire una risposta. Kahoot propone diversi timer, da 5 a 240 secondi. Qualora fosse necessario, sarà possibile inserire video e immagini da allegare ad ogni singola domanda. Per farlo, è sufficiente trascinare il file dal desktop all'area dedicata. Kahoot dispone anche di una libreria ricchissima di file da poter aggiungere ai propri quesiti. Non manca neppure un'ampia lista di domande precompilate (disponibili all'interno della cosiddetta question bank). Il software salva automaticamente gli aggiornamenti e consente di scaricare il file con il questionario su qualsiasi dispositivo. È possibile anche rendere pubblici i vari quiz. Per chiudere e rendere operativo il progetto, basta cliccare su "Done". Qualora mancassero elementi fondamentali, il programma segnalerà automaticamente l'errore. Usare questo strumento è davvero facile; chiunque avesse dei dubbi in merito, può accedere al canale YouTube ufficiale di Kahoot e selezionare uno dei tanti tutorial disponibili.

 

 

Tutti i vantaggi offerti da Kahoot

 

Ciò che rende questo software così interessante è la sua straordinaria flessibilità.. Sono sufficienti pochi minuti per creare un quiz in grado di stimolare l'apprendimento, indipendentemente dall'età dei partecipanti. Kahoot consente di selezionare ogni genere di argomento e offre diversi spunti utili per creare domande attinenti e centrate. Per utilizzarlo, è sufficiente una connessione internet. I partecipanti, nella fattispecie gli studenti e le studentesse, non hanno alcun obbligo di creare un account personale per accedere ai questionari. L'unico tenuto a crearne uno è il docente, al quale è concessa la possibilità di creare e gestire i vari quiz. Un altro elemento che fa di Kahoot una soluzione interessante è la sua varietà. Il software, infatti, può essere usato per avviare una lezione, per concluderla, per rafforzare le conoscenze dei partecipanti o per incoraggiare il lavoro di squadra. Trattandosi di uno strumento estremamente coinvolgente, Kahoot riesce a promuovere l'apprendimento, ad aumentare l'impatto pedagogico e a sbloccare il potenziale inespresso degli studenti. Infine, potremmo definire Kahoot come uno strumento didattico globale. Sono oltre 180 i Paesi in cui è disponibile il software, tramite browser o app. È possibile accedere a numerose stanze aperte e sfidare liberamente tutti gli utenti connessi.

Ti potrebbero interessare

  • DIDATTICA INNOVATIVA

    Metodologia didattica Micro-Learning: come funziona e quali sono i suoi benefici

    19 February 2024 4 minuti
  • OCCHIO ALLE ISTITUZIONI

    Scopri le novità previste per l'anno scolastico 2024/25: dal Liceo del Made in Italy alla riforma degli istituti tecnici

    21 December 2023 4 minuti
  • DIDATTICA INNOVATIVA

    Metodologia didattica Nudge: che cos'è e quali sono i suoi benefici

    13 December 2023 4 minuti